Accedi o Registrati
Chi può praticare canyoning e quando?
  • 11/03/2020
  • Riccardo
  • Outdoor activities
  • 614
  • 0

Chi può praticare canyoning e quando?

Il canyoning, come qualunque altra attività o disciplina sportiva, ha diversi livelli di difficoltà. Partendo dal presupposto che facile e difficile sono definizioni puramente soggettive e che non è possibile descrivere tutte la varietà di condizioni e combinazioni ambientali che concorrono a rendere più o meno complicata la discesa di una forra, per poter dire chi può praticare torrentismo è necessario fare una distinzione.

Da un lato ci sono le persone che hanno sufficiente preparazione fisica ed esperienza per poterlo praticare in maniera autonoma e non hanno quindi bisogno di affidarsi ad una guida. Dall'altro troviamo invece i principianti oppure quelle persone che praticano il canyoning in maniera molto saltuaria, a livello amatoriale e ricreativo. Per loro è necessaria la presenza di una guida esperta, che permetterà in linea di massima a chiunque di praticare il canyoning.

Chi può praticare canyoning e quando?

In questo modo potranno essere effettuate uscite in maniera discontinua, per il piacere di passare una volta ogni tanto una giornata nei boschi, facendo qualcosa di divertente ed emozionante, senza che questo comporti una preparazione fisica ed una esperienza adeguate, se non il minimo necessario. E' importante ricordare che si tratta quindi di un torrentismo praticato quasi sempre in forre di bassa o media difficoltà.

A questi livelli di difficoltà il canyoning può essere pertanto praticato da:
- chi non sa nuotare o non ha comunque paura di entrare in laghetti e pozze d'acqua profonde più di 1,50 metri
- chiunque sa di poter sostenere un trekking in montagna della durata di almeno 4 ore continuative
- chiunque non soffre di vertigini e non ha paura di altezze superiore ai 2 metri

Chi può praticare canyoning e quando?

A tal proposito la natura ci viene incontro, offrendo tipologie di forra molto varie, praticabili a volte anche da bambini di 10 anni. A grandi linee è possibile dunque sostenere che tutti, sulla base delle proprie attitudini, possono avvicinarsi al canyoning e praticarlo senza problemi. Per quanto riguarda i limiti di età, la fascia comprende indicativamente un pubblico compreso fra i 10 ed i 65 anni.

Il periodo migliore per il canyoning è quello primaverile-estivo, perché le acque dei torrenti sono solitamente basse, il maltempo è meno frequente e le ore di luce a disposizione sono maggiori. Ovviamente si tratta di fattori climatici e metereologici che possono variare e rendere le forre più o meno praticabili, giocando un ruolo fondamentale. Non sono escluse a priori uscite nel periodo invernale, laddove la temperatura dell'acqua e dell'aria non rendono particolarmente impegnativa l'attività. Un altro fattore è la portata dell'acqua, che nei mesi da marzo a settembre è quasi sempre presente nella quantità ottimale. Questa quantità può ovviamente variare da stagione a stagione e di anno in anno, attribuendo alla località in cui si trovano le forre un valore determinante. In alcune regioni è possibile praticare il canyoning anche in inverno, dato che l'effettiva accessibilità di una forra dipende anche dal livello dell'acqua causato dalla quantità della pioggia e dallo scioglimento delle nevi.

Chi può praticare canyoning e quando?

Il maltempo non presenta un pericolo per il canyoning. È possibile fare canyoning anche in caso di pioggia leggera, ma per garantire la sicurezza durante l'uscità, le guide controllano attentamente il meteo non solo della regione in cui viene effettuato il canyoning ma anche delle zone in cui proviene l'acqua del torrente. Mentre si è in una forra un inaspettato aumento dell'acqua può diventare pericoloso. Questo potrebbe essere ad esempio causato da un acquazzone a molti chilometri di distanza dalla forra stessa. Anche dopo abbondanti piogge o dopo un periodo estremamente afoso in alta quota che causa un forte disgelo, il livello dell'acqua nel canyon potrebbe essere troppo alto e causare pericoli.