Accedi o Registrati
Torta al testo: una gioia per il palato
  • 17/03/2020
  • Miriam
  • Food & wine
  • 104
  • 0

Torta al testo: una gioia per il palato

La cucina è decisamente una delle eccellenze umbre.
Gli ingredienti semplici di campagna, abilmente elaborati dalle donne di un tempo (e non solo), hanno dato origine a piatti della tradizione che ancora oggi deliziano i palati.

Tra i piatti tipici regionali dell'Umbria c'è l'immancabile torta al testo o crescia come viene chiamata a Gubbio. La torta, originariamente preparata per sostituire il pane, che richiedeva tempi di lavorazione più lunghi, è una torta gustosa a base di acqua, farina e sale, cotta tramite il "testo" (dal latino testum) un piano in pietra refrattaria o ghisa che viene fatto infuocare sulla brace.

Nell'alta valle del Tevere una torta simile viene chiamata ciacca, la ricetta prevede l'aggiunta di un uovo.

Se parliamo di Torta al Testo non possiamo non citare "la Maria" di Magione (Montebuono). Nel 1969 con un piccolo chiosco, Maria e Faliero iniziarono l'attività fino a diventare una delle più famose dell'Umbria. Una tradizione iniziata con la nonna Pompilia che impastava a mano tutti i giorni la torta cuocendola sul testo e che ha tramandato questa arte a Maria.

Pranzi, spuntini e merende d'la Maria per mangiare "la torta più bona che ci sia" è diventato, negli anni, un appuntamento fisso per Perugini, umbri e tutti quelli che si recano al Lago Trasimeno.

Vuoi assaggiare la torta di Maria? Vedi le nostre proposte per il Lago Trasimeno

Torta al testo: una gioia per il palato

Come si magia la Torta al Testo?

La cottura sulla brace permette di ottenere un bordo dorato e croccante e un interno morbido.
La torta, dello spessore di circa un cm, si taglia in tranci, si spacca a metà e si farcisce in mille modi!

Nella più antica tradizione la torta viene accompagnata con erba e salsicce, ingredienti contadini che, combinati insieme, danno un gusto incredibile.
Si può farcire con pecorino umbro abbinato al prosciutto di Norcia per un sapore decisamente più ricco, con formaggio molle ed erbe di campo, con ciauscolo (il tipico formaggio spalmabile) e ricotta salata della Valnerina, con una gustosa porchetta, con verdure grigliate e pancetta....insomma chi più ne ha più ne metta!
Una torta così buona è facile da farcire e ancor più facile da mangiare!