Accedi o Registrati
Assisi
  • 12/06/2018
  • Valentina
  • To see: town & cities
  • 507
  • 0

Assisi

Assisi è probabilmente la più nota, tra le destinazioni Umbre, per aver dato i natali a San Francesco, il frate che rivoluzionò l'approccio alla fede predicando la povertà e la carità.

Ha origini molto antiche: con molta probabilità fu abitata da popoli umbri, subendo l'influsso degli Etruschi e, dal III secolo a.C., dei Romani, diventandone municipio con il nome di Asisium. Alla caduta dell'Impero Romano passò sotto i Goti ed i Bizantini.
Nel XII secolo si costituì libero comune ghibellino in lotta con Perugia che voleva sottometterla al proprio potere. Fu inglobata nel Ducato di Spoleto, del quale seguirà le sorti, per poi essere assoggettata allo Stato Pontificio.

L'aspetto della città mostra elementi del tessuto urbanistico di epoca romana, ma l'aspetto prevalente è sicuramente quello della cittadina medievale.

Il complesso architettonico più importante è sicuramente quello delle due Basiliche dedicate a San Francesco (una superiore ed una inferiore). Esse racchiudono capolavori della storia dell'arte tra cui il ciclo di affreschi dedicato alla vita di San Francesco dipinto da Giotto e dai suoi allievi.

L'attuale piazza principale coincide con la zona del foro della città Romana di cui sono ancora visibili resti e pavimentazioni in un'interessante visita sotterranea. Sulla Piazza affaccia il Tempio Romano di Minerva, dall'elegante colonnato, riconvertito già in tempi antichi in chiesa cristiana.

Altre chiese di notevole interesse sono quella di San Rufino (ex cattedrale della città) e quella dedicata a Santa Chiara.

Fuori città si trovano altri luoghi dell'itinerario di pellegrinaggio francescano, quali San Damiano, l'Eremo delle Carceri e la barocca Basilica di Santa Maria degli Angeli costruita intorno alla cappellina della Porziuncola dove il Santo di Assisi morì.

La città è dominata dalle rovine della Rocca, la maestosa fortezza costruita per controllare la città ed i territori circostanti.