Accedi o Registrati
Come si guida una e-Bike
  • 11/01/2021
  • Riccardo
  • Outdoor activities
  • 315
  • 0

Come si guida una e-Bike

Come si guida una bici elettrica in pianura

Benché siano più pesanti delle biciclette normali, per via del motorino e della batteria, in teoria le bici elettriche si possono guidare anche senza attivare la pedalata assistita. Questo vale soprattutto in pianura, dove non ci sono dislivelli da superare e, ragionevolmente, si può procedere a velocità moderata.

Ma per sfruttare appieno la bici elettrica in pianura conviene impostare un rapporto abbastanza duro da essere sostenibile per la propria forma fisica, attivare la pedalata assistita anche al minimo e pedalare stando sotto i 25 km/h di velocità, il che permette al motorino di assistere la pedalata riducendo lo sforzo.

Attenzione però che oltre i 25 km/h è inutile aumentare la potenza del motore perché comunque non interviene e quindi si procede solo con la forza delle proprie gambe, il che potrebbe rendere necessario scalare un po' verso un rapporto più agile.

Come si guida una e-Bike

Come si guida una bici elettrica in salita

Le bici elettriche servono soprattutto per affrontare le salite riducendo lo sforzo, partendo dal presupposto che un ciclista "normale", non particolarmente allenato e che quindi prende in considerazione una e-bike, non è assolutamente in grado di affrontare una vera salita a una velocità superiore ai 25 km/h.

Quindi come si guida una bici elettrica in salita? Intanto si imposta il cambio su un rapporto agile, che ha sì un ridotto sviluppo metrico ma permette di pedalare senza indurire le gambe sui pedali. Poi si imposta il livello di assistenza, che normalmente sono 3 o 4 a seconda dei modelli di bici, del produttore del motore e della batteria ed eventualmente anche del numero di rapporti disponibili.
A quel punto è importante pedalare in modo regolare, senza colpi eccessivi sui pedali come si tenderebbe a fare su una bici normale in salita, ovviamente stando sotto i 25 km/h e lasciando che il motorino assista la pedalata in modo continuativo.
Con un rapporto agile e il massimo dell'assistenza cioè non è necessario spingere troppo sui pedali ma basta mantenere una pedalata rotonda e regolare per innestare il motorino e sentire che si riduce lo sforzo e si sale uniformemente.

Come si guida una e-Bike

Come si guida una bici elettrica in discesa

Per via della limitazione di velocità entro cui interviene il motorino, in discesa sostanzialmente la pedalata assistita non serve per cui conviene abbassare il livello di assistenza al minimo, in modalità Eco, impostare un rapporto con un buon sviluppo metrico, e concentrarsi unicamente sulla guida in discesa della propria bicicletta, tenendo presente che batteria sul tubo obliquo e motore sul movimento centrale cambiano un po' il baricentro della bicicletta e, per quanto studiate appositamente, non è proprio come maneggiare una bicicletta normale.

Se non possiedi una e-bike puoi noleggiarla e qui puoi scoprire i motivi perché noleggiare una E-bike.

Sei già un biker esperto, allora ti consigliamo di scoprire subito I migliori itinerari in e-bike in Italia e I migliori percorsi E-BIKE per una vacanza in Umbria.