Accedi o Registrati
I migliori itinerari in e-Bike in Italia
  • 12/01/2021
  • Riccardo
  • Outdoor activities
  • 47
  • 0

I migliori itinerari in e-Bike in Italia

Le e-Bike stanno prendendo sempre più piede fra gli amanti delle due ruote, vuoi per l'effetto "moda" che hanno sugli appassionati, vuoi per il fatto che anche i meno allenati o i cosiddetti "ciclisti della domenica" possono cimentarsi in percorsi che con una normale bici muscolare sarebbero impossibili da affrontare. L'effetto traino che esercita la diffusione della bici 2.0 (chiamiamola amichevolmente così), è notevole, con la nascita e soprattutto riscoperta di itinerari e percorsi affascinanti e immersi in un territorio, come quello della nostra Penisola, che non ha nulla da invidiare al resto del pianeta.

Non ci arroghiamo il diritto di sapere quali sono i migliori itinerari in e-bike in Italia, ci limitiamo solo a suggerirne qualcuno che riteniamo essere accattivante, divertente e di sicuro interesse! Eccone un breve elenco, rigorosamente in ordine geografico da nord a sud.

Uno tra gli itinerari più belli da percorrere tra maggio e ottobre in Italia è quello che conduce alla scoperta della Valtournenche, in Valle d'Aosta. La natura si manifesta in modo straordinario e si svela sotto la presenza imponente del Cervino. Il percorso si snoda tra boschi di castagno e prati, campi e villaggi di montagna, antichi mulini ad acqua e tradizionali forni. Si tratta sicuramente di una esperienza indimenticabile.

In Lombardia è possibile cimentarsi in quello che conduce alla scoperta della città Alta di Bergamo, partendo dai piedi delle mura venete, lungo il parco dei Colli e la Val d'Astino, si risale fino a piazza Vecchia, cuore della città Alta. Dopo una immancabile sosta per un aperitivo, si riparte in direzione della città Bassa attraverso Porta San Giacomo.

Per gli amanti del Trentino Alto Adige non può essere dimenticato il percorso che conduce da Tassullo al Lago di Tovel, località fra le più famose delle Dolomiti del Brenta, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO. Si tratta di un itinerario classico, che parte dal cuore di Tassullo e attraverso il centro abitato di Tuenno conduce sino al piccolo gioiello della Val di Non.

I migliori itinerari in e-Bike in Italia

Gli infaticabili e temerari appassionati di itinerari a tappe troveranno pane per i loro denti nell'Alpe-Adria Trail. Un percorso di 43 tappe e 750 km che attraversa tre Stati, dalla Carinzia in Austria, attraverso la Slovenia fino a scendere in Italia e terminare nel porto di Muggia in Friuli-Venezia Giulia. Il tracciato può ovviamente essere percorso a partire da qualunque punto - Trieste compresa - ed in entrambe le direzioni; ciascuna tappa è infatti di circa 20 km.

Sempre in Friuli è disponibile la Ciclovia Alpe Adria Radweg, che va dalla austriaca di Salisburgo a Grado, cittadina a pochi chilometri da Monfalcone. Nel territorio italiano il percorso si snoda in parte sul tracciato di una vecchia linea ferroviaria dismessa, che da Tarvisio tocca Gemona, Udine, Aquileia e termina a Grado, sull'Adriatico.

Per un bel tuffo nel passato potete recarvi in Liguria, pedalando lungo ciò che rimane dell'antica Via Julia Augusta. Attraverso questa strada consolare romana è possibile osservare resti di alcuni monumenti, immersi nella macchia mediterranea e con una vista panoramica sul mare fino a intravedere l'isola di Gallinara. Nella tratta da Albenga ad Alassio si percorrono quasi 6 km a picco sul mare, lasciandovi letteralmente senza fiato.

L'Alta Via dei Monti Liguri è invece un tracciato nato per essere percorso a piedi, snodandosi per 440 km da Ventimiglia a Ceparana (La Spezia) attraversando tutta la regione. Tuttavia, con opportune varianti, questo spettacolare itinerario può essere percorso anche su due ruote, senza dimenticare che ci sono postazioni per la ricarica delle e-Bike.

La famosa e rinomata Via degli Dei che unisce Bologna a Firenze lungo l'antica Flaminia Militare, fonde mito e storia. L'Appennino fa da sfondo ad un itinerario di 130 km che ripercorre la strada consolare romana utilizzata come variante "bellica", il cui nome si deve alle località che si attraversano: Monte Adone, Monzuno (ovvero monte di Giove), Monte Venere e Monte Luario (dalla dea romana Lua). Proprio per lo scopo per cui è stata concepita e costruita, alcuni tratti sono difficili, per cui è meglio affrontarla solo se esperti e ben allenati.

Come sappiamo tutti, le colline del Chianti tra le province di Firenze, Siena ed Arezzo, sono tra i panorami più belli d'Italia. Qui è possibile pedalare per 82 km, godendo di un paesaggio da favola, alternando i pedali ad ottime visite in cantine e degustazioni di vino e prodotti tipici.

C'è la conosciutissima Tirreno-Adriatico, una grande classica del ciclismo su strada, ma c'è anche la possibilità di fare il percorso inverso in e-bike, dall'Adriatico al Tirreno: 440 km da percorrere in nove tappe per scoprire l'Italia centrale. Si chiama Italia Coast2Coast, percorso che unisce i due Mari attraverso quattro Regioni. Si parte da Portonovo, nei pressi del Monte Conero in provincia di Ancona, si giunge in Umbria all'altezza di Nocera Umbra e si prosegue per Assisi. Si attraversa poi la Valle Umbra, si sosta ad Orvieto e si entra nel Lazio per continuare alla volta di Sorano, la prima delle "città del tufo", in Toscana. Le ultime tappe sono verso il mare, per raggiungere Orbetello.

I migliori itinerari in e-Bike in Italia

Una delle mete più in crescita negli ultimi anni è l'Umbria, che grazie al suo clima mite durante tutto l'anno si candida tra le mete della vacanza ideale per gli amanati dell'E-bike. La regione infatti è ricca di acque con numerose sorgenti, laghi (come il Trasimeno e Piediluco), le famose Cascate delle Marmore e la Valnerina, dove la passione per la bici può essere "contaminata" da altre mille esperience outdoor. L'Umbria in bicicletta offre tanti itinerari immersi nel Cuore Verde d'Italia.
Quali sono i migliori percorsi E-BIKE per una vacanza in Umbria?
Ecco quelli che ti consigliamo: l'Ex ferrovia Spoleto-Norcia, la Greenway del Nera, la Ciclovia del Tevere e la Via di Francesco.

In Abruzzo c'è uno straordinario percorso di 20 km tra lungofiume, sterrata e strada asfaltata, che fanno di questo itinerario uno dei più affascinanti a disposizione degli appassionati. Si parte dalle sorgenti del Fiume Pescara e si arriva alle Gole di San Venanzio percorrendo il lungofiume. E' prevista una sosta a Raiano, caratteristica per la sua acqua sulfurea, si passa dall'Eremo di San Venanzio e da Vittorito, riscendendo infine al lungofiume fino alle sorgenti del fiume Pescara. I fiumi toccati dal percorso sono in totale 4: Aterno, Saggittario, Pescara e Giardino.

Anche l'isola di Ischia, pur non avendo un vero e proprio percorso per le e-bike, si presta alla perfezione ad una escursione tra il mare e la natura. Partendo dalla zona di Chiaia ci si dirige alla splendida spiaggia di Sant'Angelo facendo tappa a Forio, celebre per essere uno dei pochi luoghi al mondo in cui è visibile, al tramonto, il fenomeno ottico del raggio verde. Si prosegue poi per i Giardini Termali Poseidon e si arriva infine alla spiaggia. Si tratta di una pedalata piacevole, senza troppe difficoltà, resa ancor più bella dall'atmosfera di Ischia e dai suoi paesaggi incantevoli.

Sempre in Campania, stavolta sulla terraferma, vi attende la Via Francigena, che appena entrata nella regione incontra la Dormiente del Sannio. Il nome deriva dalla caratteristica forma che ha il massiccio del Taburno, quasi a sembrare una immagine stilizzata di una donna sdraiata, detta appunto "la Dormiente". La durata complessiva è di circa tre ore e mezza, per un totale di 35 km da Montesarchio a Vitulano.

Spostandoci in Basilicata, troviamo il Cammino Materano, composto da 4 direttrici (la Via Peuceta, la Via Ellenica, la Via Sveva e la Via Dauna) che consentono di partire da Bari, Brindisi, Lucera o Trani e giungere alla Cattedrale della Madonna della Bruna di Matera, ricalcando sentieri storici e antichi tratturi. Sono 170 km di cammino tra trulli, masserie, cattedrali, borghi medievali e chiese rupestri, che permettono ai viaggiatori di scoprire la bellezza e la vastità del patrimonio apulo e lucano.

I migliori itinerari in e-Bike in Italia

Ovviamente anche le nostre amate isole principali offrono itinerari per gli appassionati.

La Riserva dello Zingaro in Sicilia concede 7 km di natura incontaminata lungo la costa. Attraversa la Riserva partendo dai suoi due ingressi, quello a nord nei pressi di San Vito Lo Capo o quello a sud a Scopello. E' un percorso che si snoda tra le palme nane simbolo della riserva, con la speranza di avvistare la rara aquila di Bonelli. Va da sé che lungo il percorso è obbligatoria una sosta in una delle meravigliose calette che lasciano senza fiato.

Per concludere, anche in Sardegna troviamo un interessante percorso che conduce alla scoperta del Supramonte. Partendo da Funtana Bona, si passa per il Monte Novo San Giovanni, per Honeai, per Sa Sinipida e sulle pietrose rampe di Arzane, ci si addentra all'interno del massiccio calcareo del Supramonte. L'itinerario è ad anello, si conclude quindi tornando al punto di partenza.

Come già detto, questa sopra riportata è solo una piccola parte dei tanti itinerari in e-bike in Italia. Il cicloturismo permette di godere di paesaggi incantevoli non raggiungibili con altri mezzi di trasporto, dandovi modo di trascorrere una vacanza "slow" che sia in grado di coniugare il benessere e la natura, scegliendo quale percorso sia più adatto ai vostri gusti, alle vostre esigenze e alle vostre capacità!

Se non sai bene che cos'è e come è fatta l'E-bike leggi il nostro articolo oppure se hai deciso di provarla e vuoi noleggiarla scopri i motivi perché noleggiare una E-bike.